SaMoTer Outlook - Report edilizia
(marzo 2019)

Frenata delle costruzioni nel 2019, possibile ripresa dal 2020

LA CONGIUNTURA DELLE COSTRUZIONI IN ITALIA
La ripresa ha evidenziato segnali di frenata a fine 2018

Nel 2018 il traino principale alla crescita delle costruzioni è derivato dall’edilizia residenziale, anche grazie al recupero del comparto delle nuove abitazioni. Non manifesta, invece, segni di arresto la flessione del genio civile.

 

Tab. 1 - Investimenti in costruzioni (var.% m.a.)

Investimenti in costruzioni

Fonte: elaborazioni Prometeia su dati Istat

 

Tab. 2 - Investimenti in costruzioni (var.% su trim. prec.)

Investimenti in costruzioni

Fonte: elaborazioni Prometeia su dati Istat

 

MERCATO IMMOBILIARE
Prosegue la tendenza positiva delle transazioni

Le compravendite hanno fatto segnare un incremento del 6.6% nel 2018, consolidando il trend espansivo in atto dal 2014. La discesa dei prezzi, tuttavia, non ha ancora raggiunto una piena stabilizzazione.

 

Tab. 3 - Compravendite di abitazioni (var.% su trim. corrispondente)

Compravendite di abitazioni

Fonte: elaborazioni Prometeia su dati Agenzia del Territorio

 

Tab. 4 - Prezzo delle abitazioni (Indici 2015=100)

Prezzo delle abitazioni

Fonte: elaborazioni Prometeia su dati Istat

 

EDILIZIA RESIDENZIALE
Si consolida la ripresa delle nuove abitazioni

L’andamento positivo dei permessi a costruire nel 2016-2017 ha sostenuto l’inversione di tendenza del comparto del nuovo residenziale. Si conferma elevata la propensione delle famiglie all’investimento nelle ristrutturazioni.

 

Tab. 5 - Permessi a costruire (numero di abitazioni, in migliaia)

Permessi a costruire

Fonte: elaborazioni Prometeia su dati Istat

 

Tab. 6 - Intenzioni di spesa per manutenzione straordinaria (% risposte positive)

Intenzioni di spesa per manutenzione straordinaria

Fonte: elaborazioni Prometeia su dati Istat

 

EDILIZIA NON RESIDENZIALE
Ulteriore, significativo aumento dei permessi a costruire

Le transazioni nel comparto registrano un andamento altalenante, ma con segnali di ripresa sul finire del 2018.

 

Tab. 7 - Permessi a costruire (fabbricati non residenziali, in migliaia di m2)

Permessi a costruire

Fonte: elaborazioni Prometeia su dati Istat

 

Tab. 8 - Compravendite non residenziali (var.% su trim. corrisp.)

Compravendite non residenziali

Fonte: elaborazioni Prometeia su dati Agenzia del Territorio

 

OPERE PUBBLICHE
Prosegue la ripresa del mercato dei lavori pubblici

I segnali positivi dei bandi stentano a materializzarsi in una ripresa della spesa per investimenti in conto capitale, confermando il divario tra la pubblicazione del bando e l’effettiva partenza dei cantieri.

 

Tab. 9 - Bandi di gara per lavori pubblici (importi in mln €)

Bandi di gara per lavori pubblici

Fonte: elaborazioni Prometeia su dati Ance

 

LE PRINCIPALI MISURE FINALIZZATE AL SETTORE
I provvedimenti varati dal governo

  • Fondo investimenti Amministrazioni centrali
  • Fondo investimenti Enti territoriali
  • Piano anti-dissesto idrogeologico
  • Investitalia e Strategia Italia
  • Centrale di progettazione delle opere pubbliche
  • Decreto «Sblocca Cantieri»?

 

FRENATA DELLE COSTRUZIONI NEL 2019
Possibile ripresa dal 2020

La ripresa degli investimenti in costruzioni è stimata in frenata nel 2019, con segnali di rallentamento diffusi a tutti i comparti, risentendo del deterioramento della situazione economica complessiva e della persistente debolezza delle opere pubbliche.
Nel 2020-2021 il ciclo potrebbe rafforzarsi, grazie al traino del genio civile, nell’ipotesi che i maggiori stanziamenti di risorse possano materializzarsi in un’effettiva ripartenza degli investimenti pubblici.
Il quadro prospettico presenta comunque diversi rischi al ribasso.

 

ITALIA: INVESTIMENTI IN COSTRUZIONI

EDILIZIA Valori 2017
mln €
2018 2019 2020 2021
RESIDENZIALE
di cui:
- nuovo *
- ristrutturazioni *
75.061

 

15.483
49.755
2.3

 

3.6
2.8
0.7

 

2.0
0.7
1.8

 

2.3
0.7
1.5

 

2.3
0.9
NON RESIDENZIALE 39.919 4.0 0.8 2.4 1.8
GENIO CIVILE 22.910 -2.3 -0.2 2.5 2.5
TOTALE COSTRUZIONI 137.890 2.3 0.7 1.8 1.5

 

* al netto dei costi di trasferimento della proprietà