JCB lancia la nuova generazione di midi escavatori da 4 e 6 tonnellate

JCB prosegue nel rinnovamento della gamma di midi escavatori di ultima generazione con il lancio di quattro nuovi modelli nella categoria da 4 a 6 tonnellate.

Sull'onda del successo dell'introduzione, nel 2015, dei midi escavatori di ultima generazione da 6 a 10 tonnellate, JCB aggiunge alle novità 2016 il lancio di altri quattro nuovi modelli con pesi operativi da 4 a 6 tonnellate. I midi escavatori sono disponibili in diverse configurazioni per soddisfare le più diverse esigenze dei clienti in tutto il mondo: con ingombro posteriore tradizionale (sigla C), con ingombro posteriore ridotto (R) e “zero tail swing” (Z).

 

Le principali caratteristiche dei nuovi mini JCB da 4 a 6 tonnellate comprendono:

  • intervalli di ingrassaggio di 500 ore;
  • strumentazione in cabina migliorata;
  • 18% di aumento di capacità della cabina dell'operatore (modello 57C-1);
  • 11% di miglioramento della visibilità;
  • 9% in più di forza di strappo alla benna;
  • 5% in più di altezza di scarico;
  • 2% in più di forza di strappo all'avambraccio.

 

Prestazioni e durata

I quattro nuovi modelli di midi escavatori JCB sono: il modello 48Z-1 (che sostituisce i precedenti 8045Z/8050ZTS); il 51R-1 (che sostituisce il 8050ZTS/RTS); il 55Z-1 (che deriva dal modello 8055ZTS/RTS), e il 57C-1 (modello completamente nuovo nella gamma). Tutti e quattro i nuovi modelli condividono il design robusto durevole già testato e apprezzato delle macchine di maggiori dimensioni della nuova generazione di escavatori compatti JCB: carrozzeria 100% in acciaio e un robusto avambraccio a quattro piastre.

Il gruppo di scavo è dotato al 100% di boccole i cui intervalli di ingrassaggio sono stati portati a 500 ore. Inoltre, JCB ha rielaborato i punti di attacco dei perni in modo da poter montare diversi marchi di benne, mentre possono essere specificati degli attacchi rapidi idraulici o manuali opzionali per una sostituzione più rapida dell'attrezzatura. JCB ha sviluppato anche una nuova gamma di benne ECO, con un profilo ridisegnato per una maggiore facilità di riempimento e una migliore ritenzione del materiale.

Gli escavatori sono dotati di un gruppo di scavo riprogettato, con una sezione principale del braccio più lunga e un avambraccio più corto, per garantire un'altezza di scarico maggiore del 5% e facilitare il carico di dumper e autocarri. Il sistema idraulico migliorato, infine, offre fino al 9% in più di forza di strappo alla benna e il 2% di maggiore forza di strappo all'avambraccio, massimizzando in tale modo prestazioni e produttività.

 

Comfort e controllo dell'operatore

Gli escavatori sono dotati di una cabina dell'operatore più spaziosa, con il modello 57C-1 che usa la stessa struttura della macchina più grande da 10 tonnellate. La cabina è del 18% più spaziosa e offre fino all'11% di visibilità in più, migliorando il comfort e la sicurezza del sito. Anche nelle configurazioni a rotazione posteriore ridotta o “zero”, i midi escavatori JCB offrono eccezionali livelli di comfort per l'operatore, con livelli di rumorosità e vibrazioni ridotti e pannelli piatti in vetro di facile sostituzione.

Sempre all'interno della cabina il miglioramento più importante è l'adozione di un nuovo display e sistema di controllo, con un controller rotativo di stile automobilistico che consente un facile accesso a una serie di sistemi e informazioni. L'operatore può impostare dalla cabina le portate del circuito ausiliario per due attrezzature separate, mentre il pulsante della modalità menu consente di commutare il controller rotativo tra le modalità di accelerazione, tra cui una funzione di minimo a un solo pulsante e la modalità menu.

La cabina viene inoltre offerta con un nuovo pannello di comandi a membrana, per controllare le impostazioni della portata del circuito ausiliario, le luci di lavoro, il lampeggiante, i tergicristalli e il sistema di sicurezza aggiuntivo di attivazione dell'impianto idraulico “2Go” di JCB. Come gli escavatori più grandi della serie JS di JCB, le macchine mini e midi ora dispongono di nove modalità di potenza, tra cui la modalità Eco e, per la prima volta, una modalità H+ per le operazioni di scavo più impegnative. Le macchine possono essere inoltre ordinate già pronte per l'installazione di dispositivi di ribaltamento/rotazione, con una terza funzione ausiliaria programmabile.

Un'altra innovazione è l'aggiunta di una funzione opzionale di sollevamento sicuro, completa di avvisatori di sovraccarico integrati. Novità assoluta per il settore a questo livello di peso, la funzione di sollevamento sicuro incorpora una grafica di tipo verde-giallo-rosso nel nuovo pannello di controllo, con un allarme sonoro che si attiva in caso di prossimità al sovraccarico. È facile prevedere che la funzione di sollevamento sicuro sarà molto apprezzata in tutta Europa, quindi viene inclusa di serie quando si specificano le valvole di blocco, per garantire la massima sicurezza ai clienti che utilizzano le macchine midi per sollevare tubi e altri materiali in cantiere.

La produttività è stata ulteriormente migliorata con l'adozione di una leva di comando del dozer elettroidraulico, con un massimo di tre pulsanti sull'estremità per il controllo della traslazione a due velocità, del dozer flottante e di una lama del dozer regolabile in quattro direzioni, se installata. La leva robusta ed ergonomica è caratterizzata da un ampio diametro e una maggiore resistenza, per offrire una migliore risposta e un controllo più preciso sui terreni accidentati. I pulsanti separati sull'estremità della leva di comando attivano la traslazione a due velocità “auto kickdown” standard della macchina, insieme al dozer flottante opzionale e al controllo della lama in quattro direzioni.

I nuovi mini escavatori JCB sono dotati di 20 funzionalità di serie migliorate e 20 nuove opzioni, per far aumentare produttività e prestazioni in cantiere. La cabina può essere dotata di luci di lavoro LED opzionali con funzione “guide-me-home”, che garantisce l'illuminazione per altri tre minuti dopo lo spegnimento della macchina e consente all'operatore di riguadagnare una posizione sicura quando si lavora in assenza di luce naturale. Altre opzioni di sicurezza sono una spia verde che si illumina quando la cintura di sicurezza è in uso e l'isolamento della cintura di sicurezza.

 

Bassi costi di gestione

I quattro nuovi escavatori possono essere diversificati nella scelta del motore, scegliendo il motore Stage IIIA/Tier 4 Interim Perkins oppure il motore Stage IIIB/Tier 4 Final JCB by Kohler.

Il motore Perkins offre 35,7 kW e 143 Nm di coppia, mentre il motore JCB by Kohler genera 36 kW con una coppia di 225 Nm.

L'accesso al motore è stato migliorato grazie all'ampia apertura del cofano in acciaio nella parte posteriore e sul lato della macchina. La nuova cabina dispone anche di una sezione del pavimento rimovibile, che non richiede l'uso di alcun attrezzo per accedere ai principali componenti idraulici. Il gruppo di scavo con boccole ora con intervalli di ingrassaggio di 500 ore consente di ridurre i tempi di fermo e gli interventi di manutenzione giornaliera, tagliando i costi di gestione del cliente e aumentando la produttività.

Le macchine sono caratterizzate da un design del carro aperto con telai dei cingoli inclinati, per una pulizia agevole e per evitare l'accumulo di materiale. Tutti i modelli sono disponibili con monitoraggio telematico JCB LiveLink e con il servizio di rilevamento della posizione, che forniscono ai clienti i dati sulle ore di lavoro della macchina, informazioni complete sui livelli di carburante e sui consumi e una serie di importanti segnalazioni del sistema.

 

Fonte: Ufficio Stampa JCB

 

JCB ha 22 stabilimenti distribuiti in quattro continenti: undici nel Regno Unito, gli altri in India, Stati Uniti, Brasile e Cina.
JCB, che nel 2015 ha festeggiato il suo 70° anniversario, è di proprietà della famiglia Bamford. Il Presidente Lord Bamford è il primogenito di Mr JCB, Joseph Cyril Bamford.
L’azienda produce oltre 300 diverse modelli tra cui terne, movimentatori telescopici, escavatori cingolati e gommati, pale gommate, mini escavatori, minipale, dumper articolati, carrelli elevatori fuoristrada, attrezzature per compattazione.
JCB produce per il settore agricolo una gamma di movimentatori telescopici e l’esclusivo trattore Fastrac ed inoltre, per il settore industriale, i carrelli elevatori Teletruk
.